Con il mandato di Facility Management viene affidata al mandatario la gestione tecnica e organizzativa di  tutti i servizi finalizzati all'ottimizzazione e conservazione degli immobili. Il facility manager dovrà occuparsi di preservare integrità ed efficienza degli edifici, e dovrà garantire la loro piena utilizzabilità secondo le specifiche esigenze degli utenti. Rientrano quindi nel Facility Management non soltanto i servizi di manutenzione degli immobili ma anche tutti quei servizi agli utenti che sono finalizzati al miglior godimento dei beni. Per gestione dei servizi di manutenzione si intende lo svolgimento di almeno 3 attività fondamentali: la manutenzione programmata, cioè l'elaborazione di un piano di interventi preventivi volti a diminuire l'insorgenza di guasti e sinistri; il budgetting, cioè la definizione previsionale dei costi di manutenzione annui; la manutenzione riparativa, cioè gli interventi di ripristino a seguito di guasti e sinistri. Tutti gli elementi di un immobile che sono soggetti ad usura o che nel tempo possono subire alterazioni devono essere periodicamente verificati, rigenerati e quando necessario sostituiti, quindi   oggetto delle attività di manutenzione  sono sia le componenti edilizie (infissi, pareti ,coperture,etc.)sia le componenti impiantistiche (impianti termici, elettrici, sanitari, impianti di ascensione, rete telefonica, etc.). Tra i servizi di supporto che rispondono alle esigenze degli utenti e che concorrono a realizzare il pieno godimento degli edifici ci sono i servizi di pulizia e giardinaggio, i servizi di accoglienza e sicurezza, i servizi di facchinaggio e corrispondenza, i servizi di catering e arredo, etc.